venerdì 21 luglio 2017

Big little lies: la miniserie TV HBO tratta dal romanzo di Liane Moriarty

2 commenti
Buongiorno lettori, come state? Oggi volevo parlarvi di una miniserie TV che ho avuto modo di vedere di recente e che mi ha colpita molto positivamente, ovvero Big little lies, tratta dal romanzo mistery/chick lit Piccole grande bugie di Liane Moriarty, edito in Italia da Rizzoli.

Che dire, ero un po' scettica a riguardo, non pensavo la serie facesse proprio al caso mio, eppure il terzetto formato delle attrici protagoniste mi incuriosiva, soprattutto per via di Reese Whiterspoon, che negli ultimi anni ho iniziato ad apprezzare sempre di più. Complice Sky, che mi proponeva tutta la serie già bella e pronta on demand, non ho resistito e ho deciso di dargli una possibilità e dopo aver concluso la visione, posso affermare che è stata proprio una saggia scelta!
A dimostrazione che si tratta di un prodotto di Qualità, ebbene sì, con la Q maiuscola, ci sono le svariate nomination agli Emmy Awards e la certezza che questa piccola perla targata HBO, porterà qualche statuetta a casa di sicuro.
Big litte lies
Prodotto da: HBO
Distribuito in Italia da: Sky
Genere: Commedia drammatica, thriller
Episodi: 7
Ideatore: David E. Kelley
Soggetto: Liane Moriarty
Cast: Reese Witherspoon (Madeline Mackenzie), Nicole Kidman (Celeste Wright), Shailene Woodley (Jane Champan), Alexander Skarsgård (Perry Wright), Laura Dern (Renata Klein), Adam Scott (Ed Mackenzie), Zoë Kravitz (Bonnie Carlson), James Tupper (Nathan Carlson), Jaffrey Nordling (Gordon Klein), Iain Armitage (Ziggy Chapman), Darby Camp (Chloe Mackenzie), Ivy George (Amabella Klein), Kathryn Newton (Abigail Carlson), Cameron Crovetti (Josh Wright), Nicholas Crovetti (Max Wright)
Produttori esecutivi: David E. Kelley, Reese Witherspoon, Bruna Papandrea, Nicole Kidman, Per Saari, Jean-Marc Vallée, Nathan Ross

Big little lies racconta essenzialmente la storia di tre donne, alle prese con gli affari mondani, tra faide e gelosie, e le loro famiglie. Mi rendo conto che descritta così la serie può sembrare parecchio frivola, o poco profonda, in realtà invece non lo è affatto, tutt'altro, è un insieme ben equilibrato di dramma, mistero, e ciò che accade, o può accadere, nella vita di ogni giorno.

martedì 18 luglio 2017

Recensione "La strada nell'ombra" Jennifer Donnelly

8 commenti
Buongiorno lettori, come state? Io già non vedo l'ora che arrivi il fine settimana perché sabato sarò a Firenze a vedere Cassandra Clare! Sono anni che desidero incontrarla di persona, ma poi per una ragione o per l'altra non mi riesce mai e finalmente questa sarà la volta buona. In più ci sarà anche Holly Black, che adoro, e insomma... non potrei essere più contenta. Qualcuno di voi ci sarà?
Ad ogni modo oggi in realtà sono qui per lasciarvi, finalmente, il mio parere riguardo a La strada nell'ombra di Jennifer Donnelly, romanzo che stava sul mio comodino, in paziente attesa che lo finissi, da ormai più di un mese.



La strada nell'ombra
Jennifer Donnelly
Editore Mondadori ● Pagine 537
Cartonato 18,00 € ● Brossura N/D ● Ebook 9,99 €

Trama: New York, fine Ottocento. Jo Montfort è ricca, bella, e la attende un futuro radioso, promessa sposa del rampollo di una delle famiglie più in vista della città. Jo ha tutto, ma per sé da sempre sogna qualcosa di diverso: una matita e un taccuino, un lavoro come reporter. È una tragedia inaspettata a scuotere lei e la sua famiglia. E anche l'irruzione nella sua vita di Eddie Gallagher, giovane reporter che sa qual è il prezzo della ricerca della verità. Insieme a Eddie, Jo comincia a indagare, come e meglio di una giornalista di professione, sugli affari dei Montfort, che si rivelano via via sempre meno limpidi. La verità emerge cupa e dolorosa, i pericoli sono dietro a ogni angolo nei vicoli di New York, ma anche le avventure, l'amore vero e la più importante delle conquiste: la libertà.


Recensione
Nella New York di fine ottocento, Jo Monfort, una signorina per bene, di buona famiglia e con un futuro roseo di fronte a sé, rimane sconvolta la mattina che viene convocata nell'ufficio della direttrice dell'istituto che frequenta, per ricevere la terribile notizia della prematura dipartita di suo padre. Jo torna a casa immediatamente per poter partecipare al funerale e per stare vicina alla madre, ma nonostante la polizia abbia etichettato quanto accaduto a suo padre come un brutto incidente, Jo non riesce a togliersi di dosso la sensazione che sotto ci sia qualcosa di strano.

Quando un giorno si trova a passare per caso nella redazione del giornale di famiglia, Jo sente circolare delle voci curiose riguardo al presunto incidente ed è così che fa la conoscenza di Eddie Gallagher, un giovane reporter in cerca di un grande scoop che gli permetta di fare un avanzamento di carriera, che si dimostra interessato al caso e le promette di aiutarla a indagare sulla morte del padre.

lunedì 10 luglio 2017

Recensione "L'ultima notte al mondo" Bianca Marconero

12 commenti
Buongiorno lettori e buon inizio settimana, come state? Io ormai sono entrata ufficialmente in quel periodo dell'anno che, se non sono a lavoro (o in un qualsiasi altro posto dotato di condizionatore) affronto ogni giorno con la stessa vitalità di uno zombie. Come dicevano i Green Day... svegliatemi quando finisce settembre.
Oggi comunque sono qui per parlarvi dell'ultima fatica della mia stimatissima amica e autrice Bianca Marconero, ovvero L'ultima notte al mondo, arrivato sui nostri scaffali poco più che una decina di giorni fa.



L'ultima notte al mondo
Bianca Marconero
Editore Newton Compton ● Pagine 448
Cartonato 5,90 € ● Brossura N/D ● Ebook 3,99 €

Trama: Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un’adolescenza tutt’altro che semplice e davanti a sé un futuro nel quale potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l’occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che così potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano…


Recensione
Nonostante la vita non si sia praticamente mai riservata di essere buona con lui, Marco Bertani, ventitré anni e un cespuglio di ricci scuri sulla testa, è riuscito a non andare a fondo e, dopo le innumerevoli cadute, ha dimostrato di essere capace di rialzarsi con fierezza. Marco vive per conto suo, fa il cameraman per una rete televisiva, in redazione stanno valutando un progetto scritto da lui e ha parecchio successo con le ragazze. Pensa di non aver bisogno di nient'altro per essere soddisfatto di sé. Poi un giorno però, mentre gira un servizio televisivo, si trova di fronte Marianna Visconti, la stessa Marianna per cui ha avuto una cotta per tutta la durata del liceo.

Marianna, al contrario di Marco, ha avuto il beneficio di crescere in un ambiente ricco e agiato, con due genitori sempre pronti a stare al suo fianco. A lei non è mai mancato nulla e la sua più grande preoccupazione nella vita è sempre e solo stata quella di compiacere gli altri. Compiacere suo padre, compiacere sua madre, compiacere Luca, il suo fidanzato storico che da qualche tempo a questa parte sembra essersi stancato di lei.